La guida all'acquisto di controsoffitti per cucina | Home decor | 2018

La guida all'acquisto di controsoffitti per cucina

Foto, Sian Richards.

1. Blocco macellaio
Pro: Di lunga durata se mantenuto correttamente. Delicato su stoviglie. Può essere meno costoso di altre opzioni.
Contro: Facilmente danneggiato da coltelli e pentole calde. Sensibile alle macchie d'acqua e deformazioni.
Costo: $

2. Marmo
Pro: Disponibile in molti colori diversi. Particolarmente utile per i fornai perché la sua superficie è ottima per stendere la pasta.
Contro: Estremamente pesante e deve essere ben supportato. Richiede sigillatura e può essere inciso con acido, compreso succo di agrumi, alcool e caffè.
Costo: $$$

3. Superficie solida (Corian, Wilsonart)
Pro: Nessuna sigillatura richiesta. Colore uniforme Installazione senza interruzioni.
Contro: Può essere danneggiato dal calore.
Costo: $$

4. Laminato
Pro: Budget friendly. Non richiede sigillatura.
Contro: Mostra segni di bruciature e graffi. Cuciture visibili.
Costo: $

5. Pietra ollare
Pro: Richiede una lubrificazione occasionale ma nessuna sigillatura, rendendola una scelta ecologica. Antimacchia e può sopportare alte temperature.
Contro: Più morbido di altre pietre, può essere facilmente graffiato o ammaccato. I suoi colori tendono ad oscurarsi con il tempo, quindi tienilo a mente quando lo paragoni agli altri elementi decorativi.
Costo: $$$

6. Acciaio inossidabile
Pro: Look di alta gamma per la cucina commerciale. Resistente, resistente al calore e aiuta a riflettere la luce nelle stanze più scure.
Contro: Può graffiare o graffiare e mostra ogni impronta digitale. Può essere una superficie rumorosa per il posizionamento di pentole e stoviglie.
Costo: $$

7. Granito
Pro: Macchia, calore e impermeabilità quando sigillato. Richiede una manutenzione minima.
Contro: Molto pesante e deve essere supportato da robusti e robusti armadietti. Can chip o crack.
Costo: $$$

8. Pietra lavorata (quarzite, cesareo, pietra preziosa)
Pro: manutenzione ridotta. Non ha bisogno di essere sigillato. Macchia, calore e antigraffio.
Contro: Può presentare cuciture visibili dove i pezzi si incontrano. Can chip.
Costo: $$$

5 domande da porsi:

1. Qual è il mio budget?
Decidi quanto ti piacerebbe spendere. Dopo il cabinetry, i tuoi controsoffitti (se scegli un'opzione più costosa come il marmo) possono essere il secondo investimento più grande che fai.

2. Di quanto ho bisogno?
Inizia misurando la lunghezza del piano di lavoro che ti serve. A seconda del budget, potresti prendere in considerazione l'idea di utilizzare due diversi tipi di materiali da mixare e abbinare.

3. Come userò questi contatori?
Se si cuoce molto, si consideri il marmo, una superficie perfetta per stendere la pasta. Se stai tagliando, cucinando, bollendo e grattando continuamente, pensa a un acciaio inossidabile o granito resistente.

4. Quanta manutenzione posso impegnarmi?
Alcuni materiali richiedono un rituale distinto di mantenimento. Se sai che non sei uno a cambiare regolarmente l'olio nella tua auto, potrebbe essere irragionevole supporre che tu possa oliare i tuoi controsoffitti di pietra ollare o di macelleria. La quarzite o il granito possono attrarre di più chi è alla ricerca di un'opzione a bassa manutenzione.

5. Qual è il mio design estetico?
È utile? Moderno? Tradizionale? Scegli un materiale che andrà a completare lo stile della tua casa e gli altri elementi già in tuo possesso.

Articoli correlati:
10 tendenze della cucina calda non vediamo l'ora di provare
Come ottenere il meglio illuminazione per la tua cucina
Hai una piccola cucina? Ecco come mantenerlo privo di ingombri

Come pulire qualsiasi contatore

Inserisci Un Commento