Come ho fatto a modo mio per un matrimonio felice | Vita | 2018

Come ho fatto a modo mio per un matrimonio felice

As Mi stavo preparando per il mio primo matrimonio, un saggio amico sposato disse: "Le persone ti daranno molti consigli - e ciotole".

Aveva ragione. Quando ti sposerai, molte persone si sentiranno in dovere di presentarti un vasto numero di contenitori da pranzo di buon gusto a un prezzo medio. Inoltre, ti diranno tutto ciò che credono abbia aiutato o ostacolato i loro stessi sindacati. Mentre la maggior parte è perfettamente ragionevole ("Non dimenticare di apprezzare le piccole cose", "Rispetta l'un l'altro", "Non andare mai a letto arrabbiato"), quasi nessuna è utile quando ti ritrovi, qualche anno dopo , risentito per tuo marito per uscire e ubriacarsi mentre si tende a un bambino colico. O per dimenticare continuamente di gettare il lavandino dopo la rasatura.

No, l'unico buon consiglio che qualcuno mi ha mai dato riguardo al matrimonio è venuto da quello stesso saggio amico, ed è stato questo: morditi la lingua. Mordalo presto e mordilo spesso. Un matrimonio pacifico consiste principalmente nel lasciare andare le cose - non roba grossa, capisci, ma piccole cose che possono rapidamente trasformarsi in grandi cose se non impari a respirare in silenzio invece di scappare via tutto ciò che è scoppiettante attraverso la tua mente stanca.

Quindi vuoi un divorzio. Ora che cosa?

So di che cosa parlo perché sono stato sposato due volte, e la prima volta, era finita prima che iniziasse (dividemmo la collezione di coppe e ci separammo). C'erano molte ragioni per la scissione, ma la più importante, da parte mia, era il rifiuto di seguire il consiglio del mio saggio amico. Il mio errore è stato che credevo che l'intero punto del matrimonio - e in effetti della vita - fosse che dovevo avere il permesso di semplicemente "essere me stesso". E mentre è vero che la finzione può essere stancante, il fatto è che molti di noi hanno più di una "Vero sé" che offriamo al mondo: c'è un io di lavoro, un sé di casa, un sé fuori dagli amici e un io che urla su Jamie-Dornan-in-the-elevator (che è dire una fantasia sé).

La maggior parte di noi sono molte persone diverse stipate in un unico corpo, e la sfida della vita è presentare la migliore versione di noi stessi in ogni occasione, specialmente a casa. Invece, quello che succede in molti matrimoni (ed è certamente accaduto nel mio primo) è che le persone spesso iniziano a presentare il loro peggiore sé ai loro partner nell'errata idea che questo sé - il cattivo, irritabile, stanco e arrabbiato - sia il più " Nel frattempo, i nostri altri sé, i sé seducenti, divertenti, civettuoli, disponibili, curiosi, coinvolti, sono i "falsi" sé da salvare per la compagnia, come i saponi decorativi di fantasia che tua madre non ti lascerebbe lavare le mani da bambino.

Ho scoperto che avevo sbagliato strada. Il miglior sé è in realtà il sé che dovremmo presentare ai nostri sposi la maggior parte del tempo. Questo non significa che non dovremmo essere in grado di rilassarci o di abbassare la guardia nelle nostre case, ma il contrario: che per creare un sentimento di sicurezza e gioia nelle nostre relazioni, dovremmo sforzarci di essere più pazienti , più comprensione, più empatia e più divertimento con il nostro partner scelto che con chiunque altro. Perché non è questo il punto della compagnia?

La domanda, ovviamente, è come farlo. Come facciamo a salire di routine per i nostri cari - le persone che più lo meritano? Non mi sono imbattuto nella risposta (o in una versione di esso) fino a quando non ho avuto un bambino con il mio secondo marito. Avevo un programma di scrittura rigoroso per completare la prima stesura di un romanzo da tempo inoltrato. E siccome sono un libero professionista, mi ero preso un paio di altri lavori di scrittura per contribuire a pagare i costi del mutuo e della cura dei figli, anche se stavo allattando al seno tutto il giorno. Esausto e teso fino al limite, mi resi conto che il mio bambino - che amavo così terribilmente che mi sembrava di spremere un livido fresco - non aveva assolutamente alcun interesse per quanto ero occupato e stressato. Tutto quello che sapeva era che lui aveva bisogno di me, e stava a me decidere come rispondere.

Darei a mio figlio il mio io "reale" ansioso e logoro? O scaverei in profondità nella mia psiche per trovare quel delizioso, profumato, intatto pezzo di sapone decorativo che stavo risparmiando per qualcuno di speciale come lui?

In assenza di sentirsi come una madre fiduciosa, ho semplicemente fatto finta di essere uno. Sorridevo e tubavo, mi coccolavo e mi lavavo e nutrivo mio figlio quando quello che volevo fare di più era collassare a faccia in giù nel letto e piangere me stesso in 20 ore di ininterrotto oblio. Ho simulato molto e l'ho finto bene. E più facevo, più onesto sentivo. Compresi rapidamente che a mio figlio piccolo non interessava veramente il "vero me", e che non era necessariamente una brutta cosa. Prendendomi cura di lui e sublimando efficacemente i miei desideri e le mie esigenze, stavo diventando una versione migliore di me stesso. Non stavo solo fingendo di farlo. Stavo cambiando nella persona che volevo essere, semplicemente fingendo di essere lei.

Mentre andava avanti, stavo scrivendo un romanzo con una storia parallela. A Better Man segue la prima metà -la crisi di vita di Nick Wakefield, un maniaco del lavoro infelicemente sposato che vuole uscire dal suo matrimonio decennale. Su consiglio del suo avvocato e al fine di garantire un migliore accordo di divorzio, Nick finge di essere il marito perfetto per sei mesi. Incoraggia la moglie, Maya, una madre ansiosa e perfezionata per rimanere a casa, a riprendere la sua impegnativa carriera come avvocato; trascorre un periodo di tempo senza precedenti con i suoi figli piccoli e in genere smette di comportarsi come un coglione.

Dimmi, Chantal: Sono morto annoiato nel mio matrimonio. Cosa dovrei fare?

Ma con lo stratagemma di Nick arriva un sorprendente cambiamento di cuore. Con sua enorme sorpresa, si trasforma nell'uomo migliore che stava fingendo cinicamente di essere. Improvvisamente la sua vita è perfetta. Fino a quando Maya scoprirà che è tutta una bugia e lo lascia per sempre - dopo di che deve convincere sua moglie che quello che è iniziato come una maschera è diventato il suo vero volto.

E mentre funziona come una finzione immaginaria, penso che sia lo stesso La lezione vale nel regno meno drammatico della vita reale e delle relazioni reali. Il mio secondo matrimonio, sebbene non sia perfetto (come può essere, quando ne faccio parte?), Si è dimostrato un posto più tranquillo del mio primo. Una parte di questo, ne sono convinto, ha a che fare con quanto meglio sto mordendo la mia lingua e fingendo di essere un buon partner anche quando non mi sento abbastanza sorprendente. È difficile confrontare i matrimoni e confrontare le culture, ma quando una volta non avrei nascosto il mio sgomento per, diciamo, per un lavandino sporco, ora mi limito a superarlo. Anche i bambini piccoli fanno miracoli per abbassare le aspettative domestiche, bisogna dire.

Non sono diventato uno di quei compiaciuti compiaciuti felici che pubblicano incessantemente foto di vacanze della mia famiglia perfetta e abbronzata sui social media. Sono ancora incline all'umorismo oscuro e alle lamentele generali. Ma ho imparato che l'unico modo per diventare il tuo sé migliore è semplicemente comportarti così. Non posso dire di essere ancora lì, ma sto fingendo il meglio che posso. Come i saponi decorativi, vado bene.

Questo articolo è stato originariamente pubblicato nel 2015. Aggiornato a gennaio 2018.


A Better Man
,
Leah McLaren, $ 20.

Inserisci Un Commento