Salute dei bambini: gli ictus durante l'infanzia hanno effetti duraturi | Salute | 2018

Salute dei bambini: gli ictus durante l'infanzia hanno effetti duraturi

I ricercatori canadesi gettano nuova luce su ciò che succede ai bambini dopo aver subito un ictus durante le prime settimane di vita.

Robyn Westmacott, un neuropsicologo nel programma di ictus pediatrico all'Ospedale di Toronto per bambini malati, afferma che gli ictus che si verificano nelle prime quattro settimane di vita sono più comuni di quanto la maggior parte della gente pensi, colpisce uno su 2.500 a uno su 4.000 nati vivi. Mentre il tasso di sopravvivenza è alto, si sa poco degli effetti dell'ictus sulla capacità di apprendere l'infanzia.

"I genitori di questi bambini vengono sempre da noi e chiedono: 'Come sarà mio figlio quando sarà più grande? Sta per essere in grado di imparare come gli altri bambini? Sta per essere in grado di fare amicizia? Si laureerà? Divenire indipendente?' "Westmacott dice. "Comprendere i risultati a lungo termine in questi bambini è molto importante per le famiglie, e li aiuta a pianificare il futuro e sviluppare aspettative realistiche."

In uno studio precedente, Westmacott ei suoi colleghi esaminarono neonati e bambini che erano sopravvissuti a un parto neonatale ictus. Nei bambini di un anno, hanno trovato debolezze molto sottili nelle prime abilità di movimento. Nei bambini di due anni, c'erano sottili segni di difficoltà mentali in compiti come l'abbinamento di forme.

Più di recente, i ricercatori hanno seguito 34 bambini in età prescolare e scolare. Negli anni prescolari non c'erano differenze significative nel QI complessivo o nelle abilità di ragionamento tra bambini che avevano avuto ictus e bambini normali.

"Tuttavia, quando li abbiamo seguiti negli anni scolastici, i risultati erano molto diversi." in questo gruppo di età, i sopravvissuti all'ictus hanno ottenuto punteggi significativamente inferiori su QI, comprensione verbale, ragionamento, memoria e velocità di elaborazione mentale.

"A seguito dell'ictus neonatale, i deficit cognitivi sembrano diventare più pronunciati negli anni scolastici", afferma Westmacott. "I bambini sembrano crescere nel loro deficit nel tempo. Non possiamo supporre che se stanno andando bene a due anni, necessariamente continueranno a fare bene. Abbiamo bisogno di seguirli a lungo termine e avere interventi educativi a lungo termine."

Aggiunge che alcuni bambini che hanno un ictus neonatale non mostrano segni di significativi problemi cognitivi. "Vorremmo sapere perché questi ragazzi stanno andando bene, e perché altri bambini sembrano iniziare a mostrare questi deficit."

Inserisci Un Commento